🥇9 Best SmartWatch 2019? (Personal Review) –

🥇9 Best SmartWatch 2019? (Personal Review) –

4.5 (73%) 38 votes

Hi,
I’m Tony.

Are you like me a jogging and fitness fan?

You would like to become a sample taking advantage of the explosive power of technology?

You love keeping track of all yours vital parameters for improve your performance every day sports?

You’ve come to the right place; today I will guide you in choosing the best pedometer and I will also talk about my personal experience.

MY TOP 3

My personal smartwatch

Samsung Gear S3 Frontier Smartwatch, GPS, IP68, Black / Gray ...

For those who love Apple

Apple Watch Series 3 OLED GPS, Smartwatch OLED with GPS ...

The smartest smartwatch

LG Watch Urbane Smartwach, Display P-OLED 1.3 '', Android Wear, ...

Samsung Gear S3 Frontier Smartwatch, GPS, IP68, Black / Gray …

Apple Watch Series 3 OLED GPS, Smartwatch OLED with GPS …

LG Watch Urbane Smartwach, Display P-OLED 1.3  », Android Wear, …

My personal smartwatch

Samsung Gear S3 Frontier Smartwatch, GPS, IP68, Black / Gray ...

Samsung Gear S3 Frontier Smartwatch, GPS, IP68, Black / Gray …

For those who love Apple

Apple Watch Series 3 OLED GPS, Smartwatch OLED with GPS ...

Apple Watch Series 3 OLED GPS, Smartwatch OLED with GPS …

The smartest smartwatch

LG Watch Urbane Smartwach, Display P-OLED 1.3 '', Android Wear, ...

LG Watch Urbane Smartwach, Display P-OLED 1.3  », Android Wear, …

You wonder how does the pedometer actually count the steps what are you doing? Very frequently asked question, I will explain it to you in the following.

Let’s not waste time then and start; if you want, click here to scroll directly to REVIEWS OF THE BEST COUNTERPALERS.

The pedometer smartwatch guide

How does the pedometer work?

Many will have asked themselves this question: but how does a pedometer actually count the steps I take?

I, some time ago, asked myself the exact same thing. Fortunately, my friend Alessandro, a professor of physics at the university, explained to me in detail how this technology works, sitting at the bar drinking a very good espresso.

Now I will explain it to you too, in a very clear manner. Let’s start with the problem and what we need to know, just like the great scientists do.

Imagine ourselves walking on a straight line on a regular basis. During this activity, our entire body moves. We can approximate this trend by considering it as an oscillation along the vertical axis, to the right and to the left. Every time we move from the axis, we bring one or the other leg forward, to counterbalance the movement of our body.

A step is nothing but an outward movement with respect to the axis. So simply we need a tool that measures these « movements relative to the axis ». The total number of these will be the total number of steps we will have taken.

This is where it comes into play accelerometer of the smartwatch. This is a measuring instrument, capable of detecting the acceleration to which the device is subjected. In most modern smartwatches, we find three-axis accelerometers, or instruments that measure in all directions (forward-backward, right-left, upside-down).

When we walk, these tools keep track of the device’s acceleration changes, report the data internally and analyze it, looking for « models » or, to define them better, more or less constant « patterns », or our steps. Yes, because the movement I described above is just a kind of approximation of what happens in reality.

The real walk is made of many small details, which our pedometer must take into account. The ground may not be stable, not perfectly straight. Or we can find obstacles and be forced to stop, for example a pedestrian crossing with a red light. Or again, it happens to take a longer or shorter step depending on the variations in the terrain.

We must always take into account a more or less systematic error of 10% on almost all pedometers. Sometimes it can be found written in the technical specifications of a product precisely this datum, which could go down to 5%. We are talking about pedometers which are much more precise and which also base the measurement on other instruments.

Often the presence of a gyroscope is very useful, an instrument that measures the angle to then calculate orientation and rotations. Even the altimeter, or knowing the changes in height, and the GPS will be of fundamental importance to minimize the error.

At this point we have all the tools. An algorithm will be the basis for reading these parameters to determine the ones I first called « pattern », which will then be transformed into steps on the display of our pedometer.

Many pedometer smartwatches or pedometer applications on the Play Store or on the Apple App Store or others, ask to know some data in order to work properly. Among these we find the length of our step.

We will often also have to best calibrate the internal tools of our device, as for example in the case of smartphones. By doing so, the result will be much more precise.

A pedometer, however precise, always returns an approximate number of steps. The risk of distorted results is always present and it is not always the fault of the device. One last example I give you is that of the arm that is perpetually in motion when we run. A « step », for our pedometer, could also be the movement of the arm that goes to dry the sweat on the forehead.

The algorithms will obviously take into account often personal data, such as sex, height, weight, to further improve the final result of the steps and more. I refer to the whole series of data that a pedometer smartwatch can give back, such as the calculation of calories burned or the total distance traveled.

In conclusion, if we have just finished our physical activity and on our pedometer we read that we have taken 10,000 steps, we always take the error into account. If this is 10%, then the steps actually taken will be in a range of 9,000 to 11,000. If the error is 5% instead the steps will be between 9.500 and 10.500.

My personal experience

The watch was a gadget always present in my life. Since I was little until now, I can’t help wearing it on my wrist, if I went out without it I would feel naked.

I’ve owned so many since I was young until today. But for some years now, I am sincere, my needs have changed.

I’m always on the move, mainly for work, but this ever-changing world never ceases to amaze me. For some years pedometer smartwatches have been going crazy, so-called smart watches.

Let’s take the case of a person who loves sports and in the mornings goes to run in the park. I am among them, I love fitness, I love going to the gym, I love keeping fit, whatever the time of year, whether with the sun or the rain. And there’s a great chance that you’re just a person like me, that you didn’t happen here by pure chance.

I’ll tell the truth, I can’t help waking up in the morning and going to the park near my house to run with my trusty pedometer. Running has become my favorite activity, there is no day that starts without the morning run. And obviously right after a healthy protein breakfast, before going to work.

Until some time ago, when I went for a run I carried the phone with me in my hand. Then I switched to a comfortable sports armband, with which I had solved the problem of holding the phone in my hand. But anyway I wasn’t completely satisfied. I was continually distracted by notifications, messages and calls. Even when I decided to activate silent mode, I couldn’t resist thinking about what I was missing.

Imagine the joy when I bought my first smartwatch, a couple of years ago, I was very happy.

The first time I went running with the smart watch I was in seventh heaven and since that day I have not done without it. Everything I needed, no longer in one hand or pocket, not even on an armband, but on my wrist.

Zero distractions, all concentrated in the race, the rest of the world in my smartwatch.

The smartwatch is literally the smart watch, of the new generation, the watch of the future, arrived to guarantee us an even more comfortable life, with everything we need at the wrist.

Many brands now have their own personal devices on the market: let’s go to Apple is Samsung to Motorola and Fitbit, but we also find companies that are historical or famous for the production of traditional watches, such as Fossil and Tag Heuer. There are different types for different needs, from those designed to be a small wrist smartphone, to those specific to sportsmen, equipped with very precise gps, pedometers and heart rate monitors.

Many need a smartphone to work, while others are completely independent. For a long time now there have been digital watches around, but these are real computers to keep on your wrist, which allow you to answer calls and messages, have a touchscreen display, the interface is customizable, support applications ( that change with the operating system present on the smartwatch), record the heartbeat, measure the steps, reproduce the music.

It is therefore clear that at the moment the smartwatch is a device that everyone wants, given what it can do. Our smartphone can easily be put aside and replaced, especially with regard to those activities of our life during which we would like to have the bare minimum.

What is a smartwatch?

A smartwatch is a device that is worn just like a watch, not surprisingly its literal translation is « smart watch« . From here it is clear that this is something technological, in fact they have a touch screen and applications that can be installed just like a smartphone.

The watch is an object worn by many people, and it is not a recent invention at all. Time is always good to keep it under control, but why not add that extra touch, since we live in a world that is increasingly oriented towards the future and technological progress?

So, a few years ago, we started seeing the first smartwatch models on the market, the first wrist computers. Futuristic devices that allow total control of daily activities directly from your wrist.

Attention, we are not talking about simple digital watches, which have been around for a long time. Let’s talk about real (almost) substitutes for the trusted smartphone. Almost, because most smartwatches work « coupled » to their mobile phones. More than substitutes, at the moment they are excellent extensions that allow easier access to applications and notifications.

Whether you are sporting, or a tireless worker, you have all the credentials to be happy owners of a smartwatch and a pedometer. The convenience of having one of these devices directly at your wrist is unimaginable.

The first smartwatch in history is that of Seiko produced in 1982. You read that right, more than thirty years ago the very first smart watch was marketed, maybe someone will remember it.

Let’s talk more precisely about the model Pulsar NL C01 and for the time it was an avant-garde object. Today it may seem quite obsolete, like any electronic gadget of the time, but the idea was solid and to that model the Seiko followed others, always better, up to the 1998 Seiko Ruputer, a real wrist computer .

Let’s say that the so-called commercial boom there was at the end of 2013, just over thirty years after the Seiko Pulsar NL C01, with the release on the market of the famous Pebble Smartwatch, now known simply as Pebble Classic.

Conceived as a simple extension of the smartphone, able to read messages and receive notifications, the project was financed through a crowdfunding on the Kickstarter platform, reaching a figure of 10 million dollars. The request was obviously enormous and at the end of December 2014 one million smartwatches could be sold.

Probably many of you who are here and are reading, will surely have worn a Pebble smartwatch. I owned it, and I was so happy with the purchase that I also bought the Pebble Time, which was nothing more than a version after the first one.

Just for the record, it must be said that the Pebble still exists today but is owned by Fitbit.

After the Pebble Smartwatch, everyone was clearly aware of something fundamental: the smartwatch was a much-requested item. From that point on, many brands launched their smart watch models on the market.

The Samsung smartwatch is perhaps the best known after the Pebble, who does not have the famous in mind Samsung Gear, always released in 2013?

Probably not the best Samsung product, judging from the reviews it received at the time, you want for the excessive cost relative to the available functions. But Samsung has been able to improve over time, increasingly improving its device up to the current models that are among the best smartwatches at the moment.

How to choose the smartwatch?

Clearly the choice of a smartwatch is based on our personal needs. But surely there are fundamental parameters from which one cannot ignore to select the best smartwatch, the most suitable for us.

For this reason, below you will find a series of quick tips, designed for those who are in a hurry and need a quick purchase help.

  1. If you love fitness, make sure the smartwach has the heart rate monitor, the gps and the pedometer, so you can constantly monitor your heart rate, keep track of your movements if you feel like explorer runners and keep track of the steps you have taken during the various running sessions.
  2. Check well the operating system of the smartwatch and make sure it works properly and that it fully supports your smartphone. For example, Apple smartwatches have WatchOS, an operating system that works only with iOS devices, or iPhone. Smartwatches with Android Wear OS will be paired with an iPhone but the available functions will eventually be less.
  3. If you want a smartwatch that is independent of your smartphone, make sure it is one smartwatch with SIM, ie that it has a dedicated slot. In this case, your watch will allow you to answer calls directly and send messages, without necessarily taking your smartphone with you.
  4. Always check the battery and its autonomy. Generally speaking, hybrid smartwatches, or rather those that are halfway between a traditional watch with hands and a modern digital device, usually have a battery with an autonomy that is the highest that can be had for this type of device. The disadvantage of a hybrid smartwatch is that they do not have a touchscreen display. Normal smartwatches have batteries that can last a day, or go up to 2 weeks, depending on the features activated (for example, the GPS consumes a lot).
  5. Check that the smartwatch has the strap easily removable and interchangeable. Above all make sure that it is easy to find the strap for the model you want to buy.
  6. If you are application maniacs, make sure the smartwatch has a wide selection available and that there is a good pedometer between them.

What is the difference between smartwatch and smartband?

Many have often asked me this question in the past. Then the curiosity took me and I went to look online, and actually I discovered that many are wondering if there is really a difference between these two types of devices.

Now I know the answer and I can explain it, both to you and to all those who will come to me to ask in person in the future.

  1. Smartband – Called in Italian more simply « smart bracelet ». This is exactly what the word expresses, that is a bracelet (rather than a watch) with a digital screen where the various information is displayed. It is an object designed for physical activity, so we will almost always find a pedometer. Often there may be a heart rate monitor and other types of detectors for other parameters. In general, the smartband has a look that is very close to that of a classic bracelet. Some of these may also show the time on the screen.
  2. Smartwatch – It is a smart watch and it is a device designed to be a watch, especially from the point of view of design. They have a case just like that of a traditional classic watch, which can be round or square depending on the models. You need to pair it with your smartphone to be able to use all the functions for which it is designed. It allows you to read notifications of incoming calls, messages and received emails and they are often also dedicated to physical activity and will have the gps, heart rate monitor and pedometer. They have applications that are made to work with the smartwatch.

Having said that, we understand that they are two quite different devices, although they tend to resemble each other when we go to use them.

The first big difference is in the design: the smartband is a bracelet, the smartwatch is a watch.

It may not seem so from the photos, in fact you have to see both of them on someone’s wrist. The smartband’s so-called slim look makes it a sportier device.

In contrast, the smatwatch has a real case, just like the classic wristwatches. Seen live, you can’t go wrong: one is a bracelet, the other is a watch.

Functions are the second difference. Smartband is much more basic and minimal than a smartwatch, it certainly cannot do everything that the smart watch does.

In conclusion, therefore, the difference lies in the needs of the person.

Android Wear OS and WatchOS and other operating systems

The smartwatch is a device that was created with the aim of being the perfect device to pair with your mobile phone. It is therefore obvious that it is good to take into account the support and compatibility factor, important for choosing the best smartwatch.

  • To begin with, let us take the case of what is perhaps the most famous and famous series of smartwatches, Samsung Gear.

These smartwatches work with the operating system Tizen, owned by Samsung, and are compatible with Android and iOS smartphones. Coupled with an iOS device, they will clearly work as they should, but they will be very limited in terms of applications. Instead, they will work at the top with Android devices, and perfectly with Samsung’s smartphone, being from the same house.

  • The smartwatches of Fitbit instead they run with the FitBit OS operating system which is totally compatible with both Android and iOS smartphones.

There are many smartwatches that work with the Android operating system. Among these we find LG, Motorola, Huawei, Asus, Samsung, Sony. These work well with any smartphone that has an Android version from 4.4 onwards. In these cases compatibility is ensured.

Since March 2018 Google has changed the name of the operating system from Android Wear to Wear OS. The change is due to the fact that since March the operating system is also compatible with iOS devices, but in this last case some functions are lost. But over time Google will surely think about improving compatibility more and more.

Just think for example of the update that introduced the Google Play Store directly on the smartwatch. This allows iOS device owners greater availability in terms of applications.

A limitation is given by the impossibility of interfacing iMessage with your Android smartwatch with Wear OS.

  • If you own an iPhone, you can’t help buying an Apple Watch.

The main reason for this choice is that the Apple Watch works perfectly with an iPhone, is managed by the operating system WatchOS owned by Apple, and communicates with the phone thanks to the application located in the app store.

This application is specific to the Apple smartwatch, and allows you to browse all the specific apps available for the clock: you can download everything, and you can completely manage the smartwatch from the app.

Find the Watch version of your favorite applications, find games, customization accessories, tools needed for your physical activity and smartphone app extensions.

Of course you can opt for the purchase of an Android smartwatch with Wear OS if you have an iPhone, but the end result will be limited use and support and therefore an incomplete experience as it would be with the Apple Watch.

So, make sure before buying and decide wisely, checking that you can pair the smartwatch to your smartphone without compatibility problems.

The Best Smartwatches of 2019 – Reviews

  1. Samsung Gear S3 Frontier – My personal pedometer smartwatch that I use every day
  2. Apple Watch Series 3 – For those who love Apple
  3. Motorola Moto 360 2nd generation – The perfect choice for sportsmen
  4. LG Watch Urbane – Elegant smartwatch with excellent workmanship
  5. Huawei Watch 2 – The smartwatch independent of the smartphone
  6. Fitbit Blaze – A great training companion
  7. Garmin Vivoactive HR – The essential for the modern sportsman
  8. TicWatch And Shadow – Excellent quality at an affordable price
  9. Sony SWR50 Smartwatch 3 – A smartwatch to always keep on your wrist
  10. Willful Smartwatch – The best inexpensive smartwatch

1. Samsung Gear S3 Frontier – My personal pedometer smartwatch that I use every day

🥇9 Best SmartWatch 2019? (Personal Review) "class =" wp-image-3767

PRO
– Battery life
– Great for fitness
– Great design

🥇9 Best SmartWatch 2019? (Personal Review) "class =" wp-image-3769

VERSUS
– Limited support for applications

This is the smartwatch I bought some time ago and which I can no longer do without. It is also available in the « classic » version but I preferred this « frontier » version, certainly less traditional but more sporty and more suited to my lifestyle.

It also reaches four days in duration with a full charge when not fully used (especially if the GPS is off).

The design of the Samsung Gear S3 Frontier is eye-catching. It is very dark gray with a comfortable rubber strap of the same color. You can choose between a small and a large one depending on your needs.

The highlight of this smartwatch, which runs on the Android Wear OS operating system, is the body of the case that can be rotated to scroll through the notifications or widgets displayed on the screen, or in the menu to select a specific option.

The screen is touch, 1.3 inch with a resolution of 360 x 360 pixels. It’s very bright and I never had any problems reading the notifications when I was outdoors during a very sunny day.

The finish of the case, the outermost part, is protected by a Gorilla Glass that makes it scratch-proof, which is one more reason to stay quieter during my daily activities.

When you have a watch on your wrist you know that, regardless of how careful you are, sooner or later it will happen and you will bump your arm into a wall, a door, or something else. It happened to me with the Samsung Gear S3 Frontier and it didn’t suffer any damage.

This Samsung smart watch comes with an integrated GPS, which makes it independent in this regard from the smartphone. So you can possibly think about going for a run or taking a bike ride, leaving the phone at home safely, without worrying about getting lost.

Obviously paying with the autonomy of the battery that is drastically reduced with the active GPS. I’ve tried it a few times even if I don’t need it often, it works very well, it’s accurate.

Clearly it will go perfectly where satellite reception is better. In a very large inhabited center it will often merge, but this is the way all GPS satellite detectors work in the presence of not very good reception.

It has a built-in microphone and small speaker. That’s right, the smartwatch acts as a phone. It means that I can answer calls and speak directly via the clock, just as if I were Michael Knight in Supercar when calling the KITT machine. Apart from this TV digression (nostalgic), I didn’t expect it to be so comfortable.

In quite noisy environments and with many people it is not the best option to talk through the smartwatch, both for a volume discussion and for privacy. But when I’m at home, and they call me on my cell phone, and I have my trusty smartwatch at my fingertips, I often answer from my watch. What to say, it is simply very convenient.

The speaker can also be used to receive an audio signal when notifications arrive, even if the volume is not very high, so it may be difficult to hear it outdoors. With a pair of bluetooth headsets this problem can be remedied.

It is equipped with a pedometer and heart rate monitor, and through an optical sensor it keeps me constantly updated on the variations in my heart rate. Especially useful when doing workouts in the gym or when you go for a run.

I use it mainly when I go to the park in the morning, to start the day with a run. For the most passionate of sophistry, it is also equipped with a pressure and height detector, a barometer and an altimeter for those who love mountain trekking.

It has an internal memory of 4 gig, which means that I can always take my favorite music with me. It is also equipped with an NFC connection. Charging takes place wirelessly, thanks to the charging dock included in the package. Just place the smartwatch on the base.

This smartwatch is compatible not only with Samsung smartphones but also with other devices, both Android and iOS. Just download the application for Android Galaxy Wearable from the Play Store and pair the smartwatch with your smartphone.

If you have an iPhone, the Samsung Gear S application exists on the App Store, which allows you to do the same thing. The Samsung Gear S3 Frontier works with the Tizen OS operating system, owned by Samsung.

You can scroll through the notifications simply with a swipe of your finger on the screen or by turning the case frame, as you prefer. It is even possible to reply to messages using a screen keypad, or more conveniently by dictating the text to the microphone integrated into the smartwatch, which works very well in this regard.

It is slightly different from Wear OS and WatchOS smartwatches, being a different operating system. He will not have a huge number of applications on his store, but as far as I’m concerned I found it more than complete. There are games, and even an application that allows me to customize the clock face. The greatest joy was when I discovered the application compatible with Spotify on the smartphone.

Surely the strength of this Samsung Gear S3 Frontier is the functions suitable for fitness and sporting activities. As soon as I start walking only, the smartwatch begins to trace my movements and my vital parameters, and keeps them in memory as in a logbook.

If I had to be late in the morning, start a notification that warns me of my laziness and makes me want to put on the suit to go to the park to run.

It also recognizes the small breaks due (for example) to a pedestrian crossing. All at your fingertips: all these data are monitored live and reported on the smartwatch’s main screen thanks to widgets.

If I want to go and analyze the history of my data related to my physical activity, just consult the Samsung S Health application on my smartphone: there I will find the history of any parameter.

The Samsung Gear S3 Frontier is a really good smartwatch for those who love sports. Equipped with everything you need, with a satisfactory battery life. Comfortable on the wrist, easy to handle when I receive lots of notifications, clear in detail on the screen.

A high quality smartwatch with a very fine design. You will hardly do without it.

2. Apple Watch Series 3 – For those who love Apple

🥇9 Best SmartWatch 2019? (Personal Review) "class =" wp-image-3767

PRO
– Fantastic design
– Great for fitness and swimming
– Excellent battery life

🥇9 Best SmartWatch 2019? (Personal Review) "class =" wp-image-3769

VERSUS
– Compatible with iPhone only

I tell the truth: if I had an iPhone, I would have definitely bought an Apple Watch Series 3 without even thinking twice.

The Apple smartwatch comes with the classic square case, which is like a trademark. Made of aluminum, I tried it at the mall, it’s really elegant, beautiful and durable.

The brightness of the screen is very high and adapts to the environment beautifully. The display turns off automatically, it is switched on again with a simple arm gesture.

It has an internal memory of 8 gig, which means never short of space. All your favorite music at your watch.

The battery life is 3 days, which collapses incredibly when the GPS is activated, as any other smartwatch. GPS consumes a lot.

WatchOS, Apple’s operating system, includes a touch screen, plus on the right side there is a side button and the Digital Crown. The first one is used to turn the smartwatch on and off, the second one is used to scroll through the menus, among the options, to zoom the contents and open Siri, among other things. The screen distinguishes touch and prolonged touch.

Se amate il nuoto, dovete comprare l’Apple Watch Series 3. Di base è ottimo per il fitness, ma essendo resistente all’acqua, può essere immerso, quindi lo potete indossare quando andate in piscina per allenarvi, o in estate al mare.

Qualunque sia il nostro sport preferito, potremo monitorare ogni parametro vitale in diretta, per poi andare a consultare tutti i dati a fine sessione, o da smartwatch oppure da iPhone, sul quale verranno conservati. Il cardiofrequenzimetro è integrato ed è sempre in funzione.

È dotato di microfono e altoparlante, quindi si può rispondere ad una chiamata avvicinando lo smartwatch alla bocca per parlare. Chiaramente in ambienti grandi, e magari rumorosi, questa funzione non sarà particolarmente comoda, per via del volume non elevato. Il microfono può essere usato per dettare una risposta ad un messaggio ricevuto.

Fate attenzione però perché l’Apple Watch Series 3 è compatibile solo con smartphone della Apple, quindi solo con iPhone.

3. Motorola Moto 360 2a generazione – La scelta perfetta per gli sportivi

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– Great design
– Ottima qualità
– Grande scelta per quanto riguarda la personalizzazione

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– Durata della batteria limitata
– Non ha un altoparlante

Quello della prima generazione già meritava all’epoca per la qualità, ma questo Motorola Moto 360 di seconda generazione merita ancora di più. Smartwatch disponibile in due versioni, classica e sport, in diversi colori, diverse forme e dimensioni. Insomma, qui davvero c’è l’imbarazzo della scelta.

Ci sono due modelli da 4,2 centimetri, uno da uomo e uno da donna, in più anche un modello unisex da 4,6 centimetri, leggermente più grande. Che siate uomini o donne, il cinturino sarà adatto a voi: Motorola ha pensato bene di variare le sue dimensioni per adattarsi meglio al braccio di chi indossa lo smartwatch.

A seconda della dimensione, lo schermo sarà da 1,37 pollici oppure da 1,56 pollici. La cassa è piccola, con una cornice sottile. È dotata di un sensore che serve unicamente a settare in automatico la luminosità dello schermo in base alla luce ambientale.

Ha una memoria interna da 4 giga, nel caso in cui vogliate portare con voi la vostra musica, magari da ascoltare quando andate a correre. Troviamo sia la connessione bluetooth che quella wifi.

Su questo smartwatch troviamo il sistema operativo Android Wear OS, che arriva con un proprio store dedicato esclusivamente alle applicazioni per smartwatch Android.

Il numero di app disponibili è enorme, troviamo le più richieste, come Whatsapp, Facebook o Twitter, ma sta a voi cercare quella che preferite tra le migliaia di applicazioni disponibili.

La maggior parte di queste vi permetteranno di ricevere direttamente sullo smartwatch le notifiche dello smartphone. Se questo non bastasse, Motorola ha rilasciato anche applicazioni proprietarie, che permettono una maggiore personalizzazione dello smartwatch.

Il Motorola Moto 360 è perfetto per lo sport e il fitness. È dotato di GPS e cardiofrequenzimetro integrati. Come al solito la precisazione dovuta, il GPS attivo consuma tantissima batteria.

Se siete possessori di un iPhone, questo smartwatch si abbina facilmente con dispositivi iOS tramite una applicazione apposita disponibile sullo store.

L’autonomia della batteria è di 2 giorni con una carica completa, secondo quanto dichiarato da Motorola. Non tantissimo forse, ma almeno si riesce ad affrontare una giornata intera. La ricarica è wireless. Basta appoggiare lo smartwatch sul dock di ricarica incluso nella confezione e verrà caricato tramite contatto.

Questo Motorola Moto 360 di seconda generazione è un ottimo smartwatch e un degno successore del modello precedente. Il fatto che ci sia l’Android Wear OS come sistema operativo lo rende solo ancora più appetibile. Insomma, un concorrente di tutto rispetto nel panorama degli orologi intelligenti.

4. LG Watch Urbane – Lo smartwatch elegante dall’ottima fattura

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– Excellent workmanship
– Elegant design

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– Durata della batteria bassa
– Luminosità da settare a mano

L’LG Watch Urbane, con sistema operativo Android Wear OS, è uno smartwatch molto bello. Ha uno stile tutto suo, molto personale, elegante, con una cassa in acciaio e cinturino in vera pelle. Sembra quasi di indossare un orologio tradizionale.

È disponibile in argento (il modello recensito qui) e in oro. Ha uno schermo P-OLED da 1,3 pollici con risoluzione di 320 x 320 pixel. Il display è touch ed è protetto da un Gorilla Glass, a prova di graffio. La luminosità è buona, ma non è presente l’autoregolazione in quanto non c’è un sensore di luce ambientale.

La memoria interna è di 4 giga, necessaria per le app che si vogliono installare sullo smartwatch oppure se si vuole portare la musica con sé. L’LG Watch Urbane è dotato di bluetooth e anche di wifi. Quest’ultima è molto interessante ma lo smartphone associato deve essere collegato anch’esso ad una rete per poter usufruire a pieno di questa funzione.

Su questo smartwatch non c’è il sistema GPS incluso. Ha però un cardiofrequenzimetro integrato che funziona molto bene. Lo si può far funzionare sia tramite l’applicazione di Google oppure quella proprietaria della LG.

Con le nuove versioni di Android Wear OS, che migliora sempre di più il sistema operativo e le sue funzionalità, i primi a trarne un vantaggio sono proprio gli smartwatch che sfruttano questo OS per funzionare. Il fatto di poter scrollare tra le applicazioni semplicemente con un movimento del polso è solo un esempio di tutto ciò.

Su questo smartwatch è presente un microfono integrato. Possiamo quindi dare comandi vocali, ma solo se siamo collegati ad una rete wifi, sia con lo smartwatch che con lo smartphone accoppiato. C’è la possibilità di rispondere ai messaggi ricevuti tramite un’emoticon disegnata direttamente sul display.

L’autonomia della batteria è di 2 giorni, se l’utilizzo che fate dello smartwatch non è particolarmente prolungato nel tempo. In quest’ultimo caso la durata scenderà ma si dovrebbe stare abbastanza tranquilli in quanto riesce a raggiungere una giornata di autonomia.

Per risparmiare sarà bene spegnere lo schermo quando non serve. La ricarica avviene tramite una porta magnetica posta sul retro della cassa, il caricatore è incluso nella confezione.

Concludendo, l’LG Watch Urbane è uno smartwatch molto elegante e girando su Wear OS può sfruttare tutto il potenziale dello store Android dedicato.

5. Huawei Watch 2 – Lo smartwatch indipendente dallo smartphone

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– Funzionalità fitness di tutto riguardo
– Connessione 4G/LTE
– Leggero

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– È un po’ grande
– Lo schermo è piccolo

Questo smartwatch della Huawei arriva disponibile con connessione 4G/LTE oppure solo con bluetooth. Huawei è un brand cinese che produce articoli di ottima qualità e di qualunque tipologia.

Anche questo smartwatch strizza l’occhio agli amanti del fitness e dello sport, con il suo design fatto ad hoc e le sue funzioni dedicate.

L’orologio Huawei Watch 2 è molto solido. Ha uno schermo AMOLED di 1,2 pollici, con una risoluzione di 390 x 390 pixel e con sensore di luce ambientale per autoregolare la luminosità.

Le rifiniture sono di ceramica e presenta due grossi tasti sul lato destro. Sul retro c’è il sensore del cardiofrequenzimetro per la rilevazione del battito cardiaco e la porta magnetica per la ricarica.

Qui la definizione più adatta sarebbe quella di sportwatch, dal momento che questo Huawei è interamente focalizzato sui nostri parametri vitali. Se siete tra quelli che possiedono uno smartphone della stessa marca, allora l’esperienza sarà davvero completa.

Potete scegliere tra diversi tipi di attività sul display, lo smartwatch terrà traccia di tutti i nostri dati impeccabilmente. È anche dotato di GPS integrato se vi sentite degli esploratori quando uscite per correre.

Tutto sarà sincronizzato con lo smartphone così si può andare a consultare lo storico dei nostri dati con comodità, su uno schermo più grande.

Il modello qui recensito è il 4G/LTE. Troviamo quindi un piccolo slot per la SIM e lo smartwatch sarà completamente indipendente dal vostro smartphone. Davvero molto utile soprattutto per quelle attività per cui risulta scomodo portarsi il cellulare in tasca. Supporta anche le schede eSIM.

Su questo smartwatch troviamo il sistema operativo Android Wear OS, con tutti i lati positivi che si porta dietro. Primo fra tutti, lo store dedicato alle applicazioni per smartwatch direttamente sull’orologio. Convenient. Inoltre ora è compatibile con gli iPhone, sebbene ancora non totalmente.

Ha un microfono e un altoparlante integrato. Possiamo rispondere e parlare al telefono, e anche dare comandi vocali. Ha 2 giga di spazio disponibile per musica o applicazioni da installare. Con un paio di cuffie bluetooth lo si sfrutta davvero alla grande.

L’autonomia della batteria è soddisfacente. A seconda dell’utilizzo, si può arrivare a 2 giorni se l’uso è blando, mentre arriveremo comunque a coprire una giornata con utilizzo medio.

Chiaramente, e come già detto in precedenza, se si tiene il GPS attivo, la batteria si consumerà in fretta. Il caricatore si trova nella confezione, è dotato di porta magnetica che si connette sul retro della cassa.

Concludendo, uno smartwatch sportivo e utilissimo, ancora più perfetto se siete possessori di uno smartphone Huawei.

6. Fitbit Blaze – Un ottimo compagno di allenamento

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– La batteria dura davvero tanto
– Ottimo per il fitness

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– Non ha il GPS integrato

Il Fitbit Blaze si presenta con uno schermo quadrato a colori da 1,66 pollici, che ricorda vagamente il design dell’Apple Watch.

La cassa è in acciaio, con due tasti sul lato destro e uno sul lato sinistro. Sul retro troviamo il sensore del cardiofrequenzimetro, e la porta magnetica per la ricarica. Il cinturino è disponibile in diversi materiali, in acciaio, in pelle o in plastica, e in diversi colori.

Lo schermo è abbastanza luminoso ed è dotato di sensore di luce ambientale.

Lo smartwatch è decisamente unisex, sarà la scelta del cinturino a definirne il carattere maschile o femminile.

Il tasto sulla sinistra serve per cambiare le funzioni sullo schermo, mentre i pulsanti a sinistra non sono altro che frecce navigabili e servono per la selezione delle voci nei menu.

Non ha il GPS integrato. Questo però non ci vieta di usarlo in maniera condivisa, ovvero attivandolo sullo smartphone e controllandolo dall’orologio. Ha un contapassi, una funzione di monitoraggio del sonno che sfrutta vari sensori presenti e il cardiofrequenzimetro come detto prima.

L’autonomia della batteria è uno dei punti forti di questo smartwatch: si può arrivare anche a 5 giorni consecutivi. Il caricatore si trova incluso nella confezione e funziona tramite porta magnetica.

Questo smartwatch ha un suo sistema operativo, proprietario, il Fitbit OS. Ha uno store con le applicazioni dedicate alle varie attività quotidiane. È compatibile con smartphone Android e iOS.

Ha vari programmi di allenamento preinstallati, per cui basta decidere il tipo di attività e lo smartwatch ci guiderà passo dopo passo nella stessa.

Qualunque sia il nostro esercizio fisico, lo smartwatch salva tutti i dati relativi ai nostri parametri vitali e quelli ambientali, riportandoli poi sull’applicazione dedicata. Oppure si possono consultare comodamente direttamente sul cellulare o anche sul computer di casa.

Sia chiaro che il Fitbit Blaze ha anche tutte le funzionalità di uno smartwatch. Riceve le notifiche riguardo le chiamate in arrivo, i messaggi e gli eventi del calendario, nonché avvisi da applicazioni di terze parti come Whatsapp e Hangouts.

Il Fitbit Blaze è un ottimo smartwatch con le caratteristiche di una smartband. È molto comodo per l’attività fisica e decisamente un’ottima soluzione per tutti gli sportivi.

7. Garmin Vivoactive HR – L’essenziale per lo sportivo moderno

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– La batteria dura tanto
– Ottime funzioni per il fitness

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– Display non molto luminoso

Il Garmin Vivoactive HR è uno smartwatch più identificabile nella categoria degli sportwatch. È un orologio intelligente pensato per gli sportivi, per chi va in palestra o chi fa attività fisica in generale.

Ha GPS integrato e cardiofrequenzimetro posto sul retro della cassa, funzionano benissimo. È molto leggero, non pesa nemmeno 50 grammi. È impermeabile. Ha la connessione bluetooth per poterlo accoppiare con lo smartphone.

Ha un bel design, si presta ottimamente ad essere lo smartwatch sportivo che è. Molto minimale e molto resistente, la versione che recensisco qui è quella regular, ovvero la dimensione normale, perché ne esiste anche una versione large.

Ha uno schermo touch da 7,68 pollici, con una risoluzione di 148 x 205 pixel. Alla base, subito sotto il display ci sono due tasti. L’intero smartwatch è fatto di plastica nera resistente.

Ha tutto quello che uno sportivo vuole da un dispositivo del genere e fa più che ottimamente il suo lavoro.

Rileva e salva tutti i parametri vitali necessari, fa da contapassi, conta le calorie che si bruciano durante l’allenamento, salva l’ultima attività, monitora in diretta il battito cardiaco (sia a riposo che sotto sforzo) e da informazioni sulle previsioni meteo.

Facile da usare, è ottimizzato per monitorare l’attività specifica di sport diversi. Dal menu è possibile scegliere il tipo e lo smartwatch va da sé. Alla fine potete consultare tutti i dati sull’orologio o sul telefonino.

La batteria arriva a durare anche 5 giorni in condizioni di utilizzo normale. Attenzione come sempre al GPS attivo che consumerà tantissimo. È possibile ricaricarlo tramite il caricatore che si trova nella confezione. Funziona tramite porta magnetica, che si trova sul retro della cassa.

Il Garmin Vivoactive HR è lo smartwatch perfetto per gli sportivi. Per questa fascia di prezzo è sicuramente il miglior smartwatch disponibile.

8. TicWatch E Shadow – Ottima qualità ad un prezzo conveniente

Ticwatch E Shadow Smartwatch con Display OLED da 1,4 Pollici,...

Ticwatch E Shadow Smartwatch con Display OLED da 1,4 Pollici,…

  • Androidwear 2.0. Sfrutta al massimo ogni minuto. Ottieni le tue app e quadranti preferiti. Prenota una corsa in auto. Perfeziona il tuo swing di golf. Esplora un nuovo quartiere. Con migliaia di app Android Wear, puoi fare con il tuo orologio tutto quello che vuoi senza limiti.
  • Accedi alle tue informazioni con una semplice occhiata. Verifica le cose importanti, come le chiamate, mesaggi e notifiche esattamente come controlli l’ora. AVVISO: Assicurarsi di scegliere « Mobvoi Official Store » per garantire la qualità. Siamo l’unico rivenditore autorizzato del nostro
🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– Great price
– Display OLED molto bello

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– La batteria non dura tanto

Il Ticwatch E Shadow rappresenta un’ottima scelta per quelli che cercano un prodotto affidabile ad un prezzo vantaggioso.

Sembra un classico orologio, con un design ridotto all’osso. La cassa è circolare, con uno schermo OLED touch da 1,40 pollici e una risoluzione di 400 x 400 pixel, molto luminoso.

Sul lato sinistro troviamo un pulsante. Sul retro della cassa, ci sono il sensore per il rilevamento del battito cardiaco e la porta magnetica per la ricarica. È molto leggero, lo indosserete e neanche ve ne accorgerete.

Ha il sistema GPS integrato. Ha un altoparlante che permette la riproduzione degli allarmi quando si ricevono notifiche. E troviamo anche la connessione wifi che è molto utile.

Gira sul sistema operativo Android Wear OS, dunque con tutti i vantaggi di questo OS, che migliora sempre di più ad ogni aggiornamento. Le notifiche sono gestibili facilmente tramite un rapido swipe del dito sullo schermo oppure col movimento del polso.

Si possono installare tutte le applicazioni preferite direttamente dal Play Store disponibile sull’orologio. Si possono anche scaricare diversi tipi di quadrante per personalizzare il proprio smartwatch.

Ha un microfono integrato che può essere usato per rispondere alle telefonate o per dare comandi vocali. Si può rispondere ai messaggi tramite una piccola tastiera a schermo, che per quanto piccola è precisa.

È compatibile anche con gli iPhone ma con delle limitazioni.

La batteria non è molto duratura, arriva ad una giornata con un utilizzo normale. Con GPS attivo anche meno. Dunque bisogna ricaricarlo la notte quando si va a dormire.

il TicWatch E Shadow è un’interessante proposta nel campo degli smartwatch. Non costa tantissimo e gira su sistema operativo Android Wear OS. Un’occasione da non lasciarsi perdere.

9. Sony SWR50 Smartwatch 3 – Uno smartwatch da tenere sempre al polso

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– Design moderno
– Schermo transflettivo

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– Non ha il cardiofrequenzimetro

Il Sony SWR50 3 è uno smartwatch molto bello da indossare, sembra una smartband. Il corpo è inserito nel cinturino fatto di gomma che può essere cambiato facilmente ed è disponibile in diversi colori. Può essere indossato praticamente sempre.

Ha uno schermo da 1,6 pollici con una risoluzione di 320 x 320 pixel. Il display è transflettivo, una tecnologia che permette di visualizzare l’orario sullo schermo anche quando lo smartwatch è in modalità di standby. Ovviamente il tutto a vantaggio della durata della batteria.

Troviamo anche il sensore di luce ambientale, per cui il display regolerà la luminosità automaticamente.

Gira sul sistema operativo Android Wear OS. Lato molto positivo in quanto significa che arriva con un Play Store disponibile direttamente sull’orologio e tantissime applicazioni.

Ha un microfono integrato che è possibile usare con Google Now, dando comandi vocali. Non ha un altoparlante quindi non si possono riprodurre suoni per le notifiche.

Con un paio di cuffie auricolari bluetooth si possono sfruttare al meglio le potenzialità di questo smartwatch che è dotato di connessione wifi. Su questo modello non è presente il sensore per il rilevamento del battito cardiaco.

L’autonomia della batteria è notevole. Si arriva a due giorni con un utilizzo normale. Il vantaggio in questo caso è sicuramente dato dallo schermo transflettivo. Sfruttando a pieno questa tecnologia e mantenendo il GPS disattivato, non ci lascerà mai a piedi.

È dotato di connessione bluetooth e NFC, per cui il pairing con lo smartphone diventa più veloce.

Il Sony SWR 3 è un ottimo dispositivo per chi cerca principalmente uno smartwatch a basso costo. Manca il cardiofrequenzimetro ma è comunque ancora ottimo per lo sport e il fitness. Fa al caso vostro se cercate uno smartwatch molto funzionale e bello da indossare.

Smartwatch economici

Sul mercato, quando si cercano smartwatch economici, la scelta può risultare sempre parecchio difficile. Certo perché sono presenti tantissimi e diversi modelli e non si sa mai quale davvero scegliere. Va bene che costano poco ma la domanda che ci poniamo è sempre la stessa: quali sono i migliori smartwatch economici?

Ci sono talmente tante marche in giro che si fa presto a perdere la testa.

Ne ho visti tanti, ho fatto un po’ di ricerca online e mi sento di consigliare questo che segue. Il Willful Smartwatch secondo me è quello che merita di più tra tutti quelli economici.

10. Willful Smartwatch – Il migliore smartwatch economico

Willful Smartwatch Telefono Touch con SIM Slot Smart Watch...

Willful Smartwatch Telefono Touch con SIM Slot Smart Watch…

  • Funzioni: Fitness Tracker ( Pedometro, Calories, Distanza), Monitoraggio del Sonno, Notifica Messaggio Chiamata e SMS, Notifica Messaggi APP (Facebook, WhatsAPP, Skype, Messenger, Twitter, LinkedIn. ..), Controllo Remoto Fotocamera e Musica, Promemoria Sedentaria, Allarme, Calcolatrice, Calendario, Registrazione, Anti-Smarrimento, Trova il Telefono.
  • Telefonare con lo Smartwatch: Questo orologio può essere utilizzato come un telefono a sé stante, per effettuare / ricevere chiamate e messaggi, inserendo al suo interno una scheda SIM(Supporta solo reti 2g). 【Lettore Musicale e Video】Il prodotto supporta musica e video nei formati MP3, MP4, AVI, sia per i file locali presenti sull’orologio (schede TF da massimo 16gb)
🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3767

PRO
– The price
– Slot per inserire una SIM
– Activity tracker

🥇9 Migliori SmartWatch 2019? (Recensione Personale)" class="wp-image-3769

VERSUS
– Non ha il cardiofrequenzimetro
– Non ha il GPS

Partiamo innanzitutto dal dire che se non fosse stato per il nome, avrei detto si trattasse dell’Apple Watch. Si perché il design è molto simile, con una cassa quadrata e un pulsante sul lato destro. Inoltre gira su un sistema operativo proprietario che è compatibile con Android dalla versione 4.4 e iOS dalla versione 7.1.

Ha uno schermo touch da 1,54 pollici con una risoluzione di 240 x 240 pixel, molto luminoso nonostante sia un LCD. La cassa è di alluminio.

Troviamo una connessione bluetooth per il pairing con lo smartphone. È presente uno slot di memoria micro SD che è utile se vogliamo portare la musica con noi, oppure per salvare le foto che si possono scattare con una piccola fotocamera che si trova sulla parte frontale della cassa.

C’è anche lo slot per la SIM card, che rende lo smartwatch indipendente dallo smartphone. Si possono fare telefonate tramite l’orologio, tenendo conto che supporta solo il 2G, che comunque è buono per le funzioni che riguardano prettamente la telefonia, ovvero chiamate e messaggi.

Sullo smartwatch sono installate tutte le applicazioni che servono per utilizzarlo sia come un telefono che come una smartband sportiva. Troviamo un lettore musicale, una calcolatrice, l’activity tracker, il monitoraggio del sonno. Ed ancora l’applicazione della fotocamera, la sveglia, il registratore vocale. Insomma, non mancano le funzioni su questo smartwatch economico.

La batteria può durare fino a 5 giorni con un utilizzo normale dello smartwatch, ed è solo un altro punto a favore che rende il Willful Smartwatch il migliore smartwatch economico. La ricarica avviene tramite un cavo USB, sul lato sinistro della cassa si trova la porta micro USB.

Questo smartwatch mi ha colpito per le funzioni e il design. A giudicare dal numero di recensioni che si trovano online, è davvero da tenere d’occhio, soprattutto per quelli che non vogliono spendere praticamente nulla, o magari per chi non conosce ancora il mondo degli orologi intelligenti e vuole fare le cose con calma.

Avrà sicuramente i suoi contro, considerato sempre il prezzo, ma è un prodotto che piace molto.

Display, design, personalizzazione e funzioni

Sul mercato troviamo tantissime opzioni, numerose sono le aziende che ormai nel 2018 si sono buttate a capofitto nella produzione e nella vendita di questi fantastici dispositivi da polso.

Non mancano, come sempre, i grandi marchi, come Apple, Samsung, Motorola, Pebble, Garmin, Sony, LG, Alcatel, Huawei, HTC, Asus, Fitbit. Ma se ne trovano tantissimi altri, dai meno famosi a quelli che producono costosi smartwatch ibridi. Citiamo fra i tanti TicWatch, Willful, Neptune, I’m, Polar, Casio, Fossil, Tag Heuer, Louis Vuitton, Sequent, Nokia.

1. Display

Tutti gli smartwatch disponibili oggi sul mercato presentano uno schermo LCD oppure AMOLED. Questi consentono di avere una luminosità praticamente perfetta e una visibilità ottima soprattutto quando si sta all’aria aperta durante giornate molto soleggiate e luminose.

Questo particolare però va sicuramente a scontrarsi con il discorso sull’autonomia della batteria. In generale un display a colori consuma molto.

I display sono touch. Sono piccoli e si potrebbe pensare alla difficoltà che può insorgere quando si va a selezionare qualcosa sullo schermo. È vero, all’inizio può sembrare parecchio complicato, ma non è impossibile. Anzi, le varie marche produttrici di smartwatch ci vengono in aiuto, ognuna a modo proprio.

Il sistema operativo di casa Google, il Wear OS, utilizza un sistema di notifiche che vanno via semplicemente scorrendo il dito sullo schermo. Per scorrere tra le applicazioni ci vogliono parecchi swipe, ma uno degli update recenti ha permesso di ovviare a questo, consentendo di utilizzare un semplice movimento del polso.

Con il suo smartwatch, la Apple ha deciso per un approccio differente, avendo a disposizione anche un bottone sul lato destro dell’orologio, la Digital Crown. Con quest’ultima si possono fare diverse cose, come visualizzare l’orologio o la home, tornare alla ultima applicazione usata, conversare con Siri, fare uno zoom del contenuto visualizzato e scrollare. In più, il display sarà sensibile e distinguerà il semplice tocco dal tocco prolungato. Sotto la Digital Crown c’è un altro tasto laterale che permette di far comparire o scomparire il dock sullo schermo e di accendere o spegnere lo smartwatch.

Il sistema operativo Tizen, presente sugli smartwatch Samsung, funziona allo stesso modo, con uno schermo touch. In più su questi smartwatch è presente una cornice lungo le schermo che può essere fisicamente ruotata, e permette di scrollare attraverso i menu dell’orologio.

2. Cinturino

Molti dei migliori smartwatch sul mercato danno una grande possibilità di personalizzazione per quanto riguarda il design. È quindi possibile, in questi casi, scegliere di cambiare il cinturino secondo i propri personali gusti, e installarne uno nuovo, anche non necessariamente della stessa marca. L’importante sarà controllare l’eventuale allaccio del nuovo cinturino che si decide di mettere.

Molti di questi smartwatch permettono fin da subito di scegliere tra vari colori e dimensioni. A volte si può scegliere anche il tipo di cassa, le rifiniture, e anche il materiale del cinturino. Un esempio di questa vasta scelta disponibile è dato da modelli come il Motorola Moto 360 e l’Apple Watch.

È bene pensare al fatto che un orologio, o meglio lo smartwatch, andrà tenuto al polso per molto tempo durante una giornata. Non è come un semplice smartphone, che quando non viene utilizzato viene riposto comodamente in tasca. Per questo motivo la scelta del cinturino è molto importante, per evitare che lo smartwatch risulti scomodo.

Fortunatamente molti smartwatch hanno un sistema di distacco del cinturino comodo e facile, quindi il ricambio non ci causerà assolutamente nessun problema.

3. Smartwatch ibridi

Gli smartwatch stanno diventando sempre più sottili e piccoli e somigliano sempre più ai classici e tradizionali orologi.

Alcuni hanno deciso di creare smartwatch ibridi, ovvero dispositivi che sono classici analogici ma con un’anima digitale. Tag Heuer, Louis Vuitton, Fossil, Sequent, Skagen, Kronaby, Garmin, Nokia, sono tutte marche che hanno rilasciato questo tipo di prodotti. Uno smartwatch ibrido avrà un quadrante classico tradizionale, in più però sarà capace di alcune funzioni che sono solo ed esclusive di un device digitale. Alcuni esempi sono il contapassi integrato, rilevatore di battito cardiaco, supporto per applicazioni, sistema di notifiche, controllo della musica sullo smartphone, e così via. Il vantaggio di uno smartwatch ibrido è sicuramente dato dalla potenza visiva che uno di questi oggetti ha a prescindere, in quanto si presenta come un classico orologio, di quelli belli da vedere al polso. Per non parlare della durata della batteria, che può raggiungere i mesi con una carica completa.

I migliori smartwatch ibridi sono molto costosi, e non arrivano ad essere abbastanza economici per poter essere alla portata di tutti. Ma se avete la possibilità, sono sicuramente oggetti a cui dare un’occhiata, perché la meritano tutta.

4. Funzioni

Il minimo che si può aspettare da uno smartwatch, ovvero se si opta per l’acquisto di un dispositivo economico, è la visualizzazione di messaggi e notifiche dello smartphone. Tutti gli smartwatch fanno questo, il che può essere già abbastanza per qualcuno di voi, ma i più esigenti vorranno più caratteristiche, più personalizzazione, più funzioni, come per esempio il gps, il cardiofrequenzimetro o il contapassi. Insomma di più.

Uno smartwatch probabilmente è tanto più bello e desiderato quante più funzioni e applicazioni ha a disposizione. E sicuramente in questo senso c’è l’imbarazzo della scelta. Prendiamo per esempio l’Apple Watch, di recente è stata lanciata l’applicazione Uber compatibile con il sistema operativo WatchOS. Si può quindi prenotare su Uber direttamente dallo smartwatch, e una volta arrivata la vettura potrete comunicare al conducente la vostra destinazione. Altre applicazioni utili sono quelle che riguardano i viaggiatori: ce ne sono alcune che permettono di visualizzare la carta d’imbarco direttamente sullo smartwatch, evitando così la scomodità di avere troppe cose in mano all’aeroporto.

Gli smartwatch dotati di sistema operativo Wear OS Android danno la possibilità di rispondere a voce ai messaggi ricevuti, senza prendere lo smartphone dalla tasca.

Ricordatevi sempre però di controllare l’autonomia dello smartwatch che state per acquistare. Questo è un fattore importante che dipende strettamente anche dalle vostre necessità. Se volete usare lo smartwatch solo quando andate a correre al parco, potreste considerare l’eventualità di prenderne uno con un’autonomia non eccessiva, che vi permetta insomma di uscire e tornare a casa senza che si spenga. Dunque un’autonomia di poche ore. Se siete lavoratori pendolari, e state fuori casa per tutta la giornata, avrete bisogno di uno smartwatch che duri almeno un giorno intero. Così facendo potete ricaricarlo comodamente quando rientrate, la sera, così la mattina successiva sarà nuovamente operativo e carico al massimo.

Uno smartwatch buono è quello che ti tiene aggiornato sulle chiamate, sui messaggi e sulle email in arrivo. Il tutto con una piccola vibrazione al braccio, che vi farà immediatamente andare a controllare se è bene prendere lo smartphone subito per rispondere oppure tranquillamente continuare la vostra attività.

Ma se siete persone molto attive sui social network, è bene considerare un modello che permette anche la ricezione di notifiche facebook, twitter, e quant’altro.

Per esempio il Samsung Gear S3 ha un’applicazione integrata che permette di scegliere quali notifiche ricevere sull’orologio. Inoltre esiste una funzione che permette di aprire direttamente l’applicazione sul tuo smartphone, quando sullo smartwatch è visualizzata la relativa notifica.

5. Smartwatch fitness con contapassi

Non so se considerare questa come una categoria a parte, fatto sta che quello che in molti richiedono è uno smartwatch con contapassi che sia perfettamente adatto al fitness.

Sono ormai molti gli smartwatch che integrano applicazioni e funzioni dedicate all’attività fisica, vista proprio la grande richiesta. Alcuni sono indipendenti, altri dipenderanno dal vostro smartphone. Una cosa sola è sicura però: la maggior parte degli smartwatch arriva con un contapassi integrato o, in caso contrario, disponibile nello store.

Esempi di smartwatch che si focalizzano sul fitness sono il Garmin Vivoactive 3 e il Fitbit Versa. Quest’ultimo in particolare è pensato per le donne, dal momento che può tenere traccia anche del ciclo mestruale e dei suoi sintomi.

Molti dispositivi con sistema operativo Android Wear OS hanno un’applicazione che fa da contapassi. La cosa sicuramente da notare però è che c’è una grossa differenza tra un normale smartwatch e uno che è dedicato al fitness. Da quello che risulta leggendo le recensioni online delle persone, quelli dedicati al fitness sono più precisi di quelli normali, dal momento che sono fatti apposta ed ottimizzati per questo tipo di attività.

Per esempio il contapassi di uno smartwatch per fitness sarà quasi sicuramente più accurato.

Teniamo anche conto di un’altra funzione di questi dispositivi, ovvero il GPS. Immagino sia pensata per quelle persone che amano correre ma allo stesso tempo darsi all’esplorazione totale. Oppure, perché no, per quelli che amano la bicicletta. In quest’ultimo caso il GPS è fondamentale per non perdersi. Per quelli che rientrano in questa categoria e desiderano questa funzione sul proprio smartwatch, state molto attenti in quanto il GPS attivo consuma tantissima batteria.

6. Batteria

L’autonomia della batteria di uno smartwatch è molto variabile e dipende molto dal tipo di utilizzo. Molti smartwatch, soprattutto quelli dotati di schermo a colori, consumano molto e di solito durano uno o due giorni. Se lo si usa molto spesso, o se si attiva il GPS nei casi più estremi, la durata può scendere al di sotto di una giornata, o addirittura a poche ore.

Molti smartwatch possono essere ricaricati senza fili. È necessario riporre l’orologio sul dock di ricarica, il contatto con lo stesso caricherà lo smartwatch. Altri potranno essere ricaricati tramite una porta magnetica che si trova sulla cassa dello smartwatch.

OTHER ESSENTIAL GUIDES:

Best Tablet of the World
Migliori Tablet Samsung
Best 4K TV
Best Bluetooth Speakers
Migliore Power Bank
Best Balance Smart

geeky-mama.com participate in the Program Amazon EU affiliation, an affiliate program that allows sites to receive an advertising commission by advertising and providing links to the site Amazon.

Last update 2019-11-27 / Affiliate link / Images from Amazon Product Advertising API

Leave a Reply